Portale Horeca

Once Upon a Time...

In Vetrina

Horeca staff
/ Categories: Curiosità dal mondo

Le origini del "Bar"

Curiosità dal mondo


Secondo la filosofa Iris Murdoch il bar è un “sacro luogo dell’umanità’

Il concept ‘bar’ come luogo pubblico dove bere e mangiare, magari per rifocillarsi durante un viaggio, è antico quasi quanto l’umanità stessa. Non a caso la filosofa irlandese Iris Murdoch ha detto che ’I bar sono luoghi universali, come le chiese, sacri luoghi di ritrovo dell’umanità’. Nei secoli scorsi, si chiamava ‘taverna’ o ‘locanda’. La parola ‘bar’ in Italia sembra essere un acronimo derivato da ‘sbarra’ o “barred”, “sbarrato”, con riferimento a epoche in cui gli alcolici erano serviti in angoli appartati del locale o al proibizionismo quando erano decisamente vietati. Nel corso del tempo, la parola avrebbe finito per identificare l’intero locale.

Quando è nata la parola bar? in Italia nel 1898
A usare per primo la parola “BAR”  in Italia (e probabilmente anche a inventarla) pare sia stato un imprenditore italiano, tale Alessandro Manaresi, che nel 1898 apre il primo “BAR” a Firenze usando appunto le tre lettere come sigla per “Banco A Ristoro”. 

Se le prime insegne riportavano infatti la dicitura Caffè, con il tempo inizia a trovare sempre più spazio il Bar. A incidere su questo cambiamento lessicale sono sicuramente le influenze dal mondo anglosassone e in particolare la nascita dei primi American Bar d’Europa, tra cui spiccano Harry’s New York Cocktail bar di Parigi (1910) e il bar del Savoy Hotel di Londra (1921).


La locanda, dove si potevano incontrare donne e uomini di ogni genere, bottegai, barboni, vagabondi, soldati, mercenari, attori, cantanti, ha avuto una grande importanza anche nella letteratura. Vi trovò ristoro Don Chisciotte, Renzo ne I promessi sposi, vi passa numerose avventure e sventure, ed è la scena di una opere più famose di Goldoni ’La locandiera’. Più contemporaneo a noi, vi sosta Maigret nei romanzi di Simenon, analizzando i crimini davanti all’immancabile boccale di birra, e pure gli apostoli prima di conoscere Gesù nella serie televisiva The Chosen. Perfino nei cartoni animati per bimbi la locanda è protagonista, come nel film ‘Shrek’. Indimenticabile la locanda che fa da sfondo nell’opera di Caravaggio, ‘Vocazione di San Matteo’, conservata nella Cappella Contarelli, nella Chiesa di San Luigi dei Francesi a Roma. 


La Place des Martyrs et La Taverne du Bagne - 1885 - img: Copyright Public Domain Dedication -  link -  https://images.nga.gov/


Sedersi al tavolino e sorseggiare un caffè nel proprio locale preferito è una delle attività più ordinarie e diffuse compiute ogni giorno da milioni di persone. Eppure non in molti conoscono la storia dei bar e la loro evoluzione. Come si è arrivati al classico bar al quale oggigiorno tutti noi siamo abituati? Basta chiudere gli occhi e viaggiare nel tempo. Prima tappa? Europa, XVII secolo.

Vienna, i turchi assediano la città nel 1683 e importano nel vecchio continente quel modello di caffetteria araba già conosciuto in tutto il medio oriente fino a Costantinopoli. La storia dei bar inizia infatti fuori dall’Europa, intorno al 1500, in quei locali divenuti col tempo punti d’incontro per artisti e poeti, dove viene servito il caffè preparato appunto ‘alla turca’, i cossidetti caffè letterari.

Questa nuova moda inizia a diffondersi a partire dall’Austria, lì dove un polacco che ha lavorato come corriere durante la guerra turco-prussiana, avendo appreso le tecniche per la preparazione del caffè, apre il primo locale nel 1684.

Con la presenza sempre più capillare sul territorio dei primi bar, si raffina anche la realizzazione di quella bevanda dal gusto esotico che tanto sembra piacere ai palati europei.

Per vedere i primi caffè in Italia bisogna aspettare il XVIII secolo quando a Venezia – non a caso porto commerciale frequentato dai mercanti turchi – apre il celebre Caffè Florian nel 1720. Perfino Carlo Goldone, nella sua opera La bottega del caffè, menziona questi nuovi luoghi descrivendone momenti e atmosfere.

Seguiranno poi il Pedrocchi di Padova (1722), il Gilli a Firenze (1733), il Greco a Roma (1760), etc.

Proprio nella capitale però, la storia dei bar trova un ostacolo, ovvero la Chiesa. A causa delle proprietà eccitanti del caffè, quest’ultimo viene considerato un’opera del diavolo e dunque messo al bando. Si racconta che fu Papa Clemente VIII ad abbattere il muro opposto dalla religione nei confronti di tale bevanda. Dopo un assaggio clandestino, pare ne sia rimasto piacevolmente sorpreso al punto da decidere di abolire il divieto precedentemente imposto. Nulla ferma così l’espansione del caffè: dopo l’Italia è il turno della Francia dove a Parigi il siciliano Procopio Coltelli inaugura il suo Cafè Procope.

Si conta che complessivamente a cavallo tra l’800 e il ‘900 furono diverse migliaia i bar aperti in Europa. Prende vita l’arte del cocktail, si cominciano a servire tè e infusi e sempre più le caffetterie assumono il ruolo di centri culturali specialmente per gli intellettuali e gli aristocratici. Sono dei salotti a tutti gli effetti, dei luoghi dove poter parlare di politica, letteratura oppure organizzare una rivoluzione.

 

Print
626 Rate this article:
3.0

Eventi

 

 


Vuoi diventare Social?

scarica il volantino o visita il sito SOCIAL HORECA

 

Social

L'estate Aperol ha ufficialmente inizio! Unisciti a noi e scopri cosa abbiamo preparato per rendere la tua estate ancora più speciale! Lasciati trasportare dalle orange vibes dell'icona Italiana dell'aperitivo dal 1919! #AperitivoPerfetto #JoinTheJoy #AperolSpritzTime #AperitivoMoment #AperolMood #EnjoyResponsibly
icon
Horeca
12/07/2024
0 0
Ecco l’ultima nata della famiglia Birra Messina. Nuova Birra Messina Vivace. La meraviglia di un gusto rinfrescante. #birramessinavivace #vivilameraviglia
icon
Horeca
10/07/2024
0 0
Lemonsoda compie 90 anni 🎉 Scannerizza i QR Code sul retro di ogni lattina Special Edition e viaggia tra le epoche insieme a noi 💛 #lemonsoda #lemonsodaspecialedition #90annilemonsoda
icon
Horeca
08/07/2024
0 0
l’aperitivo è una cosa seria! Per questo il tuo momento aperitivo merita una scelta speciale: prova il nostro Orange Spritz Santero in lattina, perfetto per te, perfetto per tutti! 🍹🍊 #spritz #958santero #santero #santerowines #readytodrink #aperitivo
icon
Horeca
06/07/2024
0 0
Anche l'acqua è un alimento e in quanto tale fa parte della nostra dieta! Idratati ogni giorno con Acqua Minerale Maniva ph8 e scopri in prima persona i benefici di una dieta alcalina! 𝑬 𝒕𝒖 𝒍𝒐 𝒔𝒂𝒑𝒆𝒗𝒊 𝒄𝒉𝒆.. La frutta secca rientra tra gli alimenti alcalinizzanti. Peraltro, noci, mandorle e nocciole, tra le altre, sono ricche di grassi buoni, proteine e fibre; per tali ragioni contribuiscono a mantenere in equilibrio il pH del corpo. #acquamaniva #manivaspa #beneficioalcalino #ph8 #acquaalcalina #dietaalcalina #mangiaresano #stillwater #mineralwater #stayhealthy #salute #drinkwater #benessere
icon
Horeca
04/07/2024
1 0
In volo sopra il territorio di Maschio Dei Cavalieri dove tutto ha inizio. #maschiodeicavalieri #valdobiabiadene
icon
Horeca
02/07/2024
0 0
Questo giorno speciale si celebra ogni anno il 𝟑𝟎 𝐠𝐢𝐮𝐠𝐧𝐨 - celebrare il Social Media Day significa riconoscere l’importanza dei social network nella nostra società moderna, ma anche riconoscere e proteggersi dai pericoli. Per celebrare al meglio questa giornata, unisciti alla conversazione sui social media usando l’hashtag #𝐒𝐌𝐃𝐚𝐲. Condividi le tue esperienze, sia positive che negative, storie e riflessioni sull’importanza dei social media nella tua vita. La tua opinione conta, fai sentire la tua voce! Per maggiori info ------> https://bit.ly/3XKlW6L
icon
Horeca
30/06/2024
1 0
Il suo nome è ispirato a una tavola che immaginiamo dissetata dalla nostra acqua si staglia in una distesa di mare cristallino così perfetto, così fragile così in balia delle nostre abitudini nel suo eterno danzare su una riva di sabbia rovente #acquasanbernardo #ognigocciaconta #impattozero2026 #reservationbook
icon
Horeca
28/06/2024
1 0
Load more posts Loading
Termini Di UtilizzoPrivacyCopyright 2024 - Portale Horeca - P.IVA 09045590016
Back To Top